Archivi tag: Festival Edimburgo

Cassino OFF 2015 – Festa d’apertura venerdì 10/4

Riparte da piazza Labriola, venerdì 10 aprile ore 18.30, la quarte edizione del Festival di teatro civile CassinoOFF. Riparte con la danza urbana della Compagnia Excursus . E alle 20 tutti in Biblioteca per un aperitivo prima dello spettacolo vincitore del Premio CassinoOFF 2014 (ore 21): MADE in ILVA di Instabili Vaganti Compagnia Teatrale. INFO e COSTI: – Lo spettacolo di danza contemporanea in piazza Labriola è GRATUITO; il contributo associativo d’ingresso, APERITIVO INCLUSO, per la serata in Biblioteca è di euro 5,00; Ricordiamo che è ancora possibile sottoscrivere, con SOLO euro 30, la tessera speciale di Città Cultura per accedere liberamente a TUTTI gli eventi da aprile a maggio previsti nel cartellone del Festival CassinoOFF 2015. Abbonamenti e biglietti sono in distribuzione nei seguenti punti: – Locanda D’Amore, in via Enrico De Nicola 97 – Cassino; – Tienda Solidal Cooperativa Sociale, in via G.Leopardi 46 – Cassino; Per ulteriori info scrivere a cittacultura@libero.it o contattare il 333 5218156

manifesto Cassino OFF 2015 Base Aprile Maggio

Annunci

“Made in Ilva”, dal Fringe di Edimburgo a Cassino

Definito un capolavoro di teatro fisico, un esempio di “biomeccanica contemporanea”, lo spettacolo “Made in Ilva” della compagnia bolognese Instabili Vaganti ha ricevuto nel 2014 la nomination al Total Theatre Award al Fringe Festival di Edimburgo, dopo aver collezionato numerosi premi per l’impegno civile e la sperimentazione, tra cui la prima edizione del Premio CassinoOFF! Lo spettacolo è stato scelto dalla Giuria fra oltre 90 candidature e arriverà a Cassino il prossimo 10 aprile 2015 per l’apertura della nuova edizione del Festival. La drammaturgia intreccia le testimonianze dei lavoratori dell’Ilva di Taranto (intervistati dalla compagnia) ai testi poetici di Luigi di Ruscio e Peter Shneider. L’allestimento ha avuto fare riferimento alla vicenda reale dell’acciaieria più grande d’Europa dove i lavoratori sono schiavi di un lavoro che vorrebbero rifuggire ma che è l’unica possibilità di sopravvivenza. Un lavoro dove la morte è sempre dietro l’angolo. Musiche e canti appositamente composti. Lo spettacolo utilizza un approccio fisico, poetico e di forte impatto visivo per esprimere una critica al processo di “brutalizzazione”, generato dal sistema di produzione contemporaneo, che porta l’essere umano all’alienazione. Un assolo in cui l’attore compie azioni acrobatiche e ripetitive all’interno di strutture metalliche interagendo con videoproiezioni, suoni ossessivi e una suadente voce femminile che gli ordina: Lavora! Produci! Agisci! Crea! L’eremita contemporaneo attraversa l’infermo di ritmi alienanti spogliandosi completamente della propria identità per indossare un maschera senza volto per difendere il proprio animo: una salvezza forse impossibile. Regia Anna Dora Dorno Con Nicola Pianzola Canti originali e voce dal vivo Anna Dora Dorno Musiche Riccardo Nanni Oggetti di scena Nicoletta Casali Scene e disegno luci Anna Dora Dorno, Video Nicola Pianzola Composizione drammaturgica originale a cura di Anna Dora Dorno sulle testimonianze degli operai dell’ILVA di Taranto – Produzione INSTABILI VAGANTI con il sostegno di Spazio OFF di Trento | BOLOGNA www.instabilivaganti.com